Presentazione

Come forse sa chi mi legge in altri luoghi (e chi mi conosce bene) sono una viandante intempestiva, che quando si sveglia spesso non sa dov’è, e deve riconoscere dai suoni il mondo che ha intorno. Forse anche per questo scrivo, perché il suono delle parole mi serve a capire dove mi trovo. Ma fondamentalmente scrivo perché mi piace. Vedo sempre le cose avvolte nella luce di una fiaba, o di un racconto, di una storia da raccontare. Giustamente, dicono che ho la testa tra le nuvole. Ma io non credo nella contrapposizione tra sogno e realtà, tra una rosea fantasia e uno schifo di mondo: secondo me i sogni sono parte della realtà, e il mondo forse sarebbe brutto, se non ci fossero i libri, la musica, il cinema, il teatro, le parole… ma queste cose ci sono, e avendole create noi, che ci crediamo o no, sono parte della nostra realtà. La bellezza è nel mondo tanto quanto l’orrore, e riconoscerla serve anche ad amare la vita un po’ di più.

Scriviamo con la sensazione scostante che nulla di quanto stiamo imprimendo sulla carta avrà mai il potere di cambiare la storia, nemmeno quella di un destino individuale, eppure, allo stesso tempo, con la netta impressione che nell’intricata giungla di antenne televisive qualcuno ci stia ascoltando e tutto quanto un giorno potrà cambiare… Scriviamo spinti dalla vocazione per la volontà, la leggenda, l’utopia, l’umorismo nero, la satira, il melodramma involontario, il realismo accidentale. Scriviamo perché ci sembrerebbe di morire se non potessimo raccontare storie di fate e folletti, gli incubi dell’ultimo dittatore o la descrizione del campo da pallacanestro dopo la partita, e moriremmo davvero se smettessimo di farlo…Non chiediamo niente di più di quello che già possediamo: la facoltà di scrivere e di essere letti. E così raccontiamo con la stessa rabbia feroce e divertita di chi, solo dopo aver perso tante volte l’aereo, comincia a capire veramente il senso del viaggio”. Sono parole di Paco Ignacio Taibo (da: Te li do io i Tropici, M. Tropea Editore), ma credo che valgano per chiunque scriva, anche solo per se stesso. Io almeno mi ci riconosco, e certo non saprei dirlo meglio.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Presentazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...