PECCATI CAPITALI – Lussuria (Lilith)

Sono stata dea madre, il volto donna di dio,
demone del vento, vivevo nel tronco dei salici
voi diceste che mi aveva creata di polvere
argilla e terra, fuoco e aria, dell’uomo compagna
ma Adamo mi volle sottomessa in ogni cosa
– compreso l’amore –
E il vostro dio patriarca gli diede ragione
Allora pronunciai il suo nome – bestemmia, diceste –
E fuggii sul mar rosso, con demoni lascivi
Perché per loro, per loro non era prigione l’amore
Allora mi chiamaste regina di lussuria
– perché temete l’amore –
E pronunciaste formule per proteggere i figli
Col nome di Eva tracciaste cerchi intorno alle culle
Eva che vi portò sciagura, la preferiste a me
Preferiste una donna che partoriva nel dolore
E il piacere della carne lo chiamaste peccato
– perché non conoscete amore –
E quando i vostri figli ridevano nel sonno
Non la credeste gioia, mi deste la colpa di volerli rapire
poiché odiate il riso, amate l’angoscia
vi tormentate con domande su ciò che sia bene o male
lamentate la brevità della vita e vi scordate di viverla
– perché l’amore uccide –
Venni di notte come gufo a sedurre i vostri ragazzi
I mariti cui mai avreste dato piacere
Lo conoscevano tra le mie braccia per la prima volta
Per questo ancora mi deste un nome osceno
Perché nulla di ciò che è bello vi può piacere
e tutto sporcate coi vostri pensieri immondi
– così uccidete l’amore
Diceste che succhiavo la carne e il sangue dei vostri uomini
Voi piuttosto! Negando la vostra pelle al loro sguardo e alle mani
Avete divorato la loro linfa vitale, che io di notte restituivo
Avete scelto per me un altro nome, cambiato la mia storia
Ma mi resta l’unico regno su cui mai avrete alcun potere
– la parte opposta dello specchio

Tempo fa avevo scritto alcune cose sui peccati capitali, parte in versi, parte in prosa come brevissimi “racconti” o riflessioni. Pensavo di postarli un po’ per volta, questo è il primo.

Il sigillo di Lilith

Annunci

24 Pensieri su &Idquo;PECCATI CAPITALI – Lussuria (Lilith)

    • Sono nati da un laboratorio di scrittura in tema di alcuni anni fa. Credevo di non saper scrivere su un soggetto “prescritto”, ma questo era così affascinante e vasto e al tempo stesso così personale, che non ho sentito affatto il peso del vincolo, anzi, è come se l’avessi scelto io 🙂

  1. come componimento poetico è molto molto bello, ma quello di Lilith è un archetipo universale che esula dalla interpretazione letterale e faziosa della favoletta giudaica, che concordo sia gretta e becera. Lilith È un vampiro, È un demone, perché ne è il simbolo. Il piacere derivante dal sesso è una cosa, ed è blasfemo rinnegarlo, ma la lussuria è tutt’altro. Quando c’è la lussuria non può esserci Amore, ed infatti Lilith è sempre in compagnia eppure è incommensurabilmente sola, vive in un deserto. Non è capace di Amare e non è Amata, e la sofferenza la porta ad odiare, distruggere e nutrirsi del frutto dell’Amore altrui.
    Un saluto, e spero non si sia colto un senso negativo nel commento 🙂

  2. come molto modestamente confermi, è una lettura dal tuo punto di vista di un mito che può essere guardato da tante angolature (forse ognuno di noi ha nell’intimo la sua angolatura). La tua composizione – bellissima per come l’hai costruita – ci costringe alla introspezione. Qualìè la mia lussuria? E poi nei tempi moderni col sesso ridotto a mero esercizio fisico, ha senso ancora parlare di lussuria? E altro. Brava.

    • Ognuno di noi sceglie come vivere il sesso, se come mero esercizio fisico o altro di ben più importante, intenso e vero, e come giustamente dici, ognuno ha la “sua” lussuria. Sono davvero contenta che ti sia piaciuta, bello questo andare a ritrovare scritti passati… grazie di cuore! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...