Altri Liebster e Tag

Liebster                 Sisterhood

Alcuni giorni fa ho ricevuto un paio di altre ‘nomine’ per il Liebster Award da Anira e per il Sisterhood of the World Bloggers Award da Lupetta. Per il Liebster a dire la verità avevo pensato di non proseguire il gioco visto che tra l’altro l’avevo fatto da non molto, poi però è arrivato il Sisterhood e il tag di Dora (Almeno Tu) l’ABC della Felicità e insomma, mi è sembrato giusto se non altro ringraziare chi comunque ha pensato a me, e già che c’ero, rispondere a qualche domanda diversa da quelle che mi erano state già poste.

Non vogliatemene, però, se non nominerò altri blog, ho una certa idea in testa che vedrò di mettere anche in pratica (aiuto!!), per parlare più nello specifico dei blog che seguo. In questo caso, preferisco che chiunque si senta libero di partecipare anche solo con un commento, oppure passare oltre.

Veniamo allora alle domande, queste quelle di Anira:

1- Sai parlare lingue straniere? Se sì, quali? L’inglese è la mia lingua di lavoro e del cuore, lo amo appassionatamente, è una lingua ricchissima di vocaboli (si dice sia quella con più parole al mondo, e io so per certo che gli Americani, ad esempio, ne inventano di continuo), e trovo che abbia una musicalità bellissima; poi conosco il francese abbastanza bene (qualche volta anche con quello ci lavoro), mentre il tedesco l’ho studiato per diversi anni ma quasi del tutto perso ormai.

2- La tua meta ideale per un viaggio? In questo momento, San Francisco

3- Il più bel ricordo d’infanzia?  I giochi che facevamo con mia sorella nella campagna vicino a casa: il gioco della guerra (che per tranquillizzare eventuali genitori ansiosi, non mi ha impedito di odiare tutte le armi e la violenza in genere), la fionda, ce l’hai, guardie e ladri, gli squali che ti acchiappano, arrampicati arrampicati che sennò ti prendono… non ero un vero e proprio ‘maschiaccio’, ho giocato anche con le bambole, ma ero libera di scegliere, nessuno mi ha mai detto ‘quello è da maschi’. E’ una gran cosa, pensandoci adesso 🙂

4- Dolce o salato? Dipende, mi piace mangiare in genere ma un bel gelato vince su tutto (se non fosse che adesso il dolce mi è quasi proibito),

5- Sei mai stato in un museo? Certo, sono luoghi magici (alcuni, almeno, ma direi quasi tutti)! 🙂

Qui invece quelle di Lupetta

  1. Perché hai deciso di aprire un blog? Adoro scrivere e volevo uno spazio il più possibile ‘libero’ che mi servisse da ‘blocco per gli appunti’ e al tempo stesso potesse magari anche essere letto da qualcuno 🙂
  2. Nero o bianco? Li adoro entrambi. Poi dipende da che cosa: vestiti neri (ma ne ho uno bianco e nero, secondo me stanno benissimo insieme), pensieri e fiori bianchi, e anche qualche notte bianca, quando si può 🙂
  3. Qual è il sogno che non hai mai fatto e vorresti fare? Questa è difficile. Diciamo che di notte, accolgo un po’ i sogni che vengono, quando e come vengono; i sogni ad occhi aperti me li scelgo io, e non ce n’è uno, tra quelli che vorrei fare, che non abbia fatto 🙂
  4. Senza cosa non potresti vivere? senza la memoria e la capacità di pensiero
  5. Credi nell’oroscopo? No.
  6. Cosa ti fa sentire libero? Scrivere; pensare; tutte le volte che riesco a essere me stessa senza troppi timori o riserve.
  7. Come ti vedi tra 20 anni? Una nonna felice di vedere ogni tanto i nipoti, ma con molto tempo libero per sé
  8. Il libro che avresti voluto scrivere tu. ‘Le Memorie di Adriano’ di Marguerite Yourcenar. Ma forse, visto che amo molto le storie per ragazzi e lo sentirei (pur sempre con una certa dose di presunzione che non guasta) più vicino alle mie possibilità, ‘Harry Potter’ (specialmente il primo e l’ultimo).
  9. Ti piace il teatro? Moltissimo. In tutte le sue forme.

E infine veniamo a quelle di Dora, le più difficili perché per quanto sia un momento molto positivo della mia vita, dare consigli sulla felicità non è proprio semplice, comunque ecco qui iil mio ABC:

A  Tratta le cose che vuoi fare per te stesso (sia la realizzazione di un sogno o semplicemente un libro che vuoi leggere da tempo) come se fossero impegni ben precisi e improrogabili presi con qualcuno a cui non puoi dire di no 🙂

Costruisci la tua strada senza ascoltare altre voci se non quelle che senti profondamente, dentro te stesso, che sono quelle giuste per te

Ama profondamente e illimitatamente, ma senza mai dimenticare che la persona che scegliamo di amare (sì, scegliamo, neanche io ci credevo, ma è così) deve farci stare bene. Altrimenti non è amore, semmai un calesse 🙂

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Altri Liebster e Tag

  1. Pingback: Nuovo Liebster | intempestivoviandante's Blog

  2. Pingback: Grazie (Liebster) | intempestivoviandante's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...