Nuvole barocche

NUVOLE BAROCCHE
FABRIZIO DE ANDRÉ
Poi un’altra giornata di luce
poi un altro di questi tramonti
e portali colonne fontane.
Tu mi hai insegnato a vivere
insegnami a partir.
Ma il cielo è tutto rosso
di nuvole barocche
sul fiume che si sciacqua
sotto l’ultimo sole.
E mentre soffio a soffio
le spinge lo scirocco
sussurra un altro invito
che dice di restare.
Poi carezze lusinghe abbandoni
poi quegli occhi di verde dolcezza
mille e una di queste promesse.
Tu mi hai insegnato il sogno
io voglio la realtà.
E mentre soffio a soffio
le spinge lo scirocco
sussurra un altro invito
che dice devi amare
che dice devi amare.

Il tramonto sul mare ieri era luce, passione, fiamma, coraggio, timore, ombra, parole, silenzi, oro, rosso, blu, poesia, vita, sale, dolcezza, barche, vento, acqua, memoria.

Non ho potuto fotografarlo e questo mi dispiace, ma ce l’ho dentro come un racconto. Spero solo di riuscire a scriverlo. Il vento non era scirocco, era tramontana, ma il senso è quello, l’emozione è quella, mi appartiene, sotto la pelle.

Annunci

12 Pensieri su &Idquo;Nuvole barocche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...