Pensieri estemporanei

Ci sono troppe urgenze, troppe verità conclamate, troppe ragioni, troppe magnifiche idee da difendere a qualunque prezzo, e troppo pochi quelli rimasti a prendersi la responsabilità di sbagliare anche per gli altri.

Perché quella, la responsabilità di sbagliare, dico, non è mica cosa da poco. Vuol dire non giudicare e quindi non giudicarsi. Vuol dire avere il coraggio di non mettersi non dico dalla parte della ragione, ma neanche dalla parte del torto, perché non si divide più il mondo in ragione o torto. Vuol dire essere consapevoli che tutto quello che possiamo fare è dare il meglio di noi stessi in ogni momento. E per il resto, lasciar andare. Rischiare, non tanto la vita, ma l’orgoglio, la coscienza, il conflitto tra due principi ugualmente importanti (e magari più di due), persino l’anima, perché ci s’innamora sempre un po’ degli altri, magari di una parte piccolissima, magari solo di quell’unico pezzetto che abbiamo in comune, che è semplicemente essere umani. E si cerca allora di mettersi nei panni di tutti gli altri, di amare l’umanità in quanto tale e per questo si mette a repentaglio tutto di sé, anche l’anima. E si sbaglia. E si paga sempre troppo, ma d’altra parte, è forse l’unico modo di essere vivi davvero. Perché non sappiamo davvero se la vita è una sola, ma certo conosciamo solo questa. E va rispettata, profondamente e qualche volta rispettare la propria vita significa non avere paura di sporcarsi l’anima.

E non ce ne sono mica tante di persone capaci di questo.

Oh, i martiri ci sono, quelli non mancano mai. Quelli che umilmente, modestamente, si fanno emblema, si sacrificano per condurre una lotta senza quartiere, possibilmente con una bella bandiera alta e molto in vista, di quelle che vanno sempre bene a tutti anche se poi, a ben guardare, ognuno ci mette un po’ i colori che vuole e va poi in giro dicendo che la sua è l’unica originale, quella vera, e le altre non sono che falsi.

E io invece penso che per difendere un principio bisogna farlo sommessamente, dicendo tutto quello in cui si crede, questo è certo, ma senza mai alzare la voce. Semplicemente vivendo come se rispettare il modo di essere degli altri fosse normale.

Annunci

9 Pensieri su &Idquo;Pensieri estemporanei

  1. Mi fa piacere, sotto a parole come queste, citare un piccolo brano poetico che scrissi in ricordo di Francesco, il santo.

    Una pietra, su tutte, lasciò andare sul nostro cammino.
    Non giudicate, non guardate nemmeno in lontananza o di soppiatto cosa fanno gli altri, ma siate consapevoli, sempre, di dare l’esempio a tutti.

    • Certo. Se non si urla, se si prova a mettersi nei panni di tutti a costo di sporcarsi l’anima, se rispettare gli altri è vista come una cosa normale, tutto questo implica necessariamente l’ascolto. Io sono ben lontana dall’esserne capace. Però mi piacerebbe, e questo, forse, è il primo passo 🙂

      • Diciamo che con gli anni ho sempre meno voglia di esprimere la mia opinione e preferisco ascoltare in silenzio. A volte basta lasciar parlare gli altri e le risposte arrivano senza chiedere 🙂

      • Probabile. Io sono una che parla tanto e a volte vorrei farlo di meno, però in certe cose anch’io sto smettendo di dire la mia a ogni costo. Sto imparando quando ne vale la pena e quando, invece, è meglio come dici tu ascoltare in silenzio. E’ una strada in salita, eh! 😀 Ma piano piano… la vita è fatta per imparare, dopotutto 🙂

  2. ciao cara! hai ragione da vendere.
    io sono una che parla molto e difende le sue idee, ma le difende come sue, senza imporle ed alzare la voce. Ci si deve ascoltare l’un l’altro perchè non è detto che sempre sempre un’opinione sia sbagliata rispetto ad un’altra, semplicemente è diversa. e se magari si uniscono i pezzulli del puzzle si crea pure una bella interazione!
    a quando il nostro matrimonio poligamo? eheh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...