Il profumo del bucaneve

Bucaneve
foto dal web

 

Ci muoviamo tra le lucenti stelle e il fango,
tra la stoffa leggera delle nuvole
e un pesante drappo di piombo appeso
che spacca la luce alle finestre.
C’è un abbaiare feroce al cielo, un assalto
d’anime ferite che schiacciano il silenzio al suolo
con un macigno di dolore senza scampo
e so ch’è una fortuna questo mio soffio
di vita avida e lieve, di parole sommesse,
la geografia dolce dei pensieri che trovo
in prestito tra il tuo sguardo e la mia bocca
e ridà la musica al respiro del mio cuore.
So ch’è una grazia questo mio sapere
di un’intensità che arde e che non brucia
la conoscenza delle tue mani,
di ogni nodo e nocca, di ogni segno
delle tue carezze d’acqua e luce
questo brivido d’aria che mi riempie
solo con la forza del tuo sguardo.
So ch’è solo per un meraviglioso sortilegio
se mi lascio invadere dal profumo lento
del bucaneve, quando tutto sembra freddo
e la tua pioggia è un’onda che ritempra e inebria
e fa germogliare tra i miei fiori
la forma selvatica del tuo giardino, la magia
dell’alba che non si sgomenta della notte.
So che è un dono avere la tua anima
tra i miei ferri del mestiere
e anche il mio corpo si fa dono
di terra e grano, e di uva e miele,
campo coltivato per fiorire al tuo ritorno
ponte e strada aperta, nido e rifugio
alla tua pace irrequieta e battagliera
contro il marziale acquietarsi di coscienze
sventolando parole, armi e bandiere
cinicamente coprendo il dolore con la rabbia.
Perché tu sai che il rosso è carne e sangue,
la macchia dei papaveri tra l’oro delle spighe
che la miglior avventura è appassionarsi ad ogni cosa
un viaggio in ogni luogo ed un amore ad ogni viaggio.
Non ho camminato fino a qui per far da spettro
a chi legge nel rosso il colore della morte.
Quando la falce mieterà il suo raccolto
e lascerò ad altri il frutto dei miei rami
spargete anche le mie ceneri nel mare
e se volete una lapide su cui piangere ogni tanto,
non troppo spesso, scegliete un posto,
un luogo qualunque, un giardino, un albero
di melo, una quercia, un mandorlo o una rosa
e scrivete che ho vissuto
– e che sto volando

Annunci

19 Pensieri su &Idquo;Il profumo del bucaneve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...