SABATOBLOGGER 7 – I blog che seguo

 

2brecommended_blog_0

Fiabe atroci Beh, intanto questo è uno di quei blog che sono già interessanti a partire dalla presentazione dell’autore (Gianluca Ricciato) che trovate quiQuesto articolo parla invece di educazione ambientale come non l’avete (forse) mai vista. Il titolare del blog è un educatore e qui propone una impegnativa ma secondo me fondamentale descrizione del suo mestiere (che mi piacerebbe fosse anche il mio) e di cui già basterebbe questo per darsi lavoro per una vita intera:  “educare significa essere implicati in un agire pratico ad alto tasso di problematicità”.

La favola di Orfeo di Mia Euridice è un blog in cui l’autrice esprime soprattutto varie considerazioni generali, in genere brevi e acute (nonché acuminate) come questa, oppure più personali come questa e pensieri intimi come questo (in cui mi sono molto riconosciuta), sempre scritti con uno stile particolare, un po’ secco e un po’ poetico, poche frasi, anche brevi di solito, e che pure contengono tante immagini e un uso delle parole notevole. Lo trovo bellissimo.

Strepitio (Greta Rosso) è un blog di poesia. anche quelli che sembrano racconti sono in realtà poesie. Anche il post “about” è di fatto una poesia. E quale in particolare potrei citare? Sono tutte particolari. Tra le ultime vi proporrò questa come esempio di poesia d’amore e poi questa con pensieri che definirei al tempo stesso molto intimi e molto universali e questa, brevissima, in cui leggo una notevole intensità che non so assolutamente spiegare e che sento somigliarmi. Senza saper spiegare neanche questo.

Filintrecciati è tenuto da due autrici, una donna e una ragazza, Flavia e Francesca, madre e figlia, come si legge nella presentazione. Si tratta in gran parte di poesia giapponese, tanka, haiku, katauta (prendo i nomi dal blog, confesso di sapere molto poco di questo genere), accompagnate da immagini. A questo link ne trovate diversi, ispirati all’autunno, e alcuni mi sono piaciuti molto, mentre questo è un bel racconto (di Flavia).

E anche se non l’ho fatto apposta, posso dire che ho tenuto il meglio (per me) per ultimo. Di Orearovescio (Massimo Legnani) ho già parlato in altre occasioni e credo che lo farò ancora. Che parli di gatti, di colori o di legna, Massimo ha questa dote tutta sua di dar vita a qualunque oggetto su cui la sua penna (e prima evidentemente la sua immaginazione) decida di posarsi, e prima ancora che agli oggetti, al tempo. Il tempo che si dedica a quegli oggetti, il tempo che si dedica alla scrittura, il tempo che non è più solo secondi o minuti, ore, giorni e anni, ma qualcosa di solido, tridimensionale, e in certo qual modo affettuoso.

Buon viaggio tra i blog di questo sabato e alla prossima!

 

Annunci

19 Pensieri su &Idquo;SABATOBLOGGER 7 – I blog che seguo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...