34. Flubber

vlcsnap-2016-03-28-18h59m22s448

Filmetto spensierato e leggero, questo. Secondo dei quattro fatti da Robin Williams nel 1997 (beh, se consideriamo che il primo era Good Will Hunting, si può capire forse come mai critica e pubblico ci siano andati giù un po’ pesanti). Può certo far da balsamo per una giornata un po’ così-così. A me oggi ha fatto bene e quando un film riesce a migliorarmi l’umore, il numero delle stelline ideali che gli attribuisco aumenta almeno quanto aumenta quando mi commuovo.
Film, tuttavia, stroncato dalla critica, con rare eccezioni. Persino Roger Ebert, che sembra in genere aver avuto un debole per qualunque pellicola in cui recitasse Robin Williams, classificò Flubber tra i peggiori film del 1997. Vi dirò: è una cavolatina, non posso sostenere il contrario, ma tra le tante cavolatine che escono, io lo trovo delizioso. Buffo, dolce, stralunato come il suo protagonista. In fondo è un film per famiglie e in questo campo ci sono incantevoli meraviglie ma anche innominabili orrori. Questo secondo me si piazza verso una dignitosissima via di mezzo. Trovo adorabili molte cose. Il protagonista in primo luogo… Maddài, dirà qualcuno. Ma chi ha avuto la pazienza di seguirmi lungo il percorso che ha preceduto questa trentaquattresima recensione, forse ricorderà che l’impensabile è accaduto. Ci sono stati personaggi interpretati da Robin Williams che nemmeno io sono riuscita ad amare (il che non significa che il film in sé non valesse la pena). Anche il flubber, comunque, è adorabile. Che ci volete fare, ho una parte bambina alla quale tengo moltissimo, ci sono scene in cui rido come una matta. E quando penso a come Robin usava la faccia, il corpo, l’energia, a quanto tutto fosse strumento malleabile più del flubber nelle sue mani, ecco, in questo film lo si vede, lo si vede moltissimo. E già solo per questo lo amerei.
Si tratta di un remake di un film del 1961, intitolato The Absent-Minded Professor (Un professore tra le nuvole), con Fred MacMurray, che io però non ho visto.

Steven Spielberg aveva pensato di produrlo, poi non se ne fece nulla perché per lui era imprescindibile la presenza, nel ruolo del protagonista, di Robin Williams, il quale all’epoca era in rotta con la Disney (a causa di un loro inadempimento del contratto relativo al film Aladdin). Non appena Robin si riconciliò con la casa cinematografica, comunque, venne immediatamente scritturato.

Phillip Brainard è un fisico, mente geniale ma ovviamente con la testa tra le nuvole come qualunque professore (e specialmente scienziato) che si rispetti. Talmente tra le nuvole, in effetti, che non solo è capace di sbagliare aula e non accorgersene neanche quando finisce tra i modelli (nudi) di una lezione di disegno dal vero, ma non riesce a ricordarsi neanche del suo matrimonio. Anche se in quest’ultimo caso c’è anche lo zampino di Weebo, una sorta di computerina infernale ossessionata da lui. In versione buffa, ovviamente. Le macchine nel film a me piacciono tutte tanto tanto. Naturalmente c’è anche un villain nel film, un antipaticissimo collega rivale di Phillip che dopo avergli rubato varie idee per sfruttarle economicamente, intende adesso rubargli anche la fidanzata. E quando Phillip crea un nuovo materiale, duttile, pieghevole, flessibile, addomesticabile, nonché, come si diceva, adorabile (il flubber, appunto), tutto potrebbe risolversi, ma prima deve complicarsi…

Annunci

20 Pensieri su &Idquo;34. Flubber

  1. Pingback: 35. Deconstructing Harry e 36. Fathers’ Day | intempestivoviandante's Blog

  2. Pingback: L’elenco promesso – II parte | intempestivoviandante's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...