LA LETTRICE DELLA DOMENICA 16. Come le vene vivono del sangue

come-le-vene-vivono-nel-sangue-112822

Stavolta vi lascio una citazione dal libro che sto leggendo in questo momento. Racconta la vita della poetessa Antonia Pozzi, scritta in prima persona. L’ho detto e lo dico ancora: un libro bellissimo. E stasera queste parole erano proprio quelle giuste.

Ma più stavo china sui miei fogli più mi rendevo conto che le parole fluivano dal pennino in maniera autonoma, cercando un proprio equilibrio e una propria armonia. Non si accontentavano più di essere la via di fuga per il mio corpo e la mia anima, ma divennero esse stesse il mio corpo e la mia anima. Da segni inanimati si trasformarono in cose vive. Liberare loro, liberare me, graffiare il foglio, la pelle delle mie giovani gambe o la membrana sottile del cuore era divenuta la stessa cosa.

Un giorno, mentre la pioggia modulava un ritmo dissonante, chiusi il poderoso tomo che conteneva tutti i carmi di Catullo e iniziai a comporre versi miei. Volevo parlare di me, e parlare di me non poteva che voler dire parlare del mio corpo, la scorza che mi teneva insieme e che accoglieva tutte le sensazioni così, senza filtrare nulla, come se fossi senza pelle. Mentre costruivo endecasillabi in maniera ancora scolastica, ero fiera di me, del mio ventre incavato, della mia lucentezza d’avorio, delle giunture scarne e salde come quelle d’un purosangue. Scrivevo e non c’era più nulla da censurare o nascondere. Era tutto lì, nelle lettere che si susseguivano in una grafia discreta, nelle palpitazioni del mio petto che sembravano voler riaccordare la musica stonata della pioggia, nell’orgoglio per il mio corpo forte e acerbo che non voleva più nascondersi.

Aveva bisogno di parole.

Uscii nella pioggia, senza ombrello. […]

(da: Come le vene vivono del sangua, di Gaia De Pascale, Ed. Ponte alle Grazie)

 

 

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;LA LETTRICE DELLA DOMENICA 16. Come le vene vivono del sangue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...