non ho altra ragione per questa vicinanza di stelle

Una bellissima poesia di Sarino in cui mi sono rispecchiata così tanto che condividerla era inevitabile. Ci leggo le infinite possibilità dell’immaginazione, la poesia è la libertà di dipingerci avventure e vita con la magia delle parole.

LATITUDINI E ALTRE PAROLE

La mia voce non ha volto ma un sogno perfetto,
è una canzone dimenticata, un foglio lasciato in soffitta :
odore di travi a racchiudermi in due sillabe
e la possibilità d’immaginarmi ovunque.

Non ho altra ragione per questa vicinanza di stelle,
se non un viaggio di vocali e note, sospeso
come fosse libertà il sentirmi solo.

Qualche lieve nostalgia a conferma degli anni,
nessun mestiere da dare in vita,
piccoli ritagli d’inchiostro per racconto.
E tele che hanno la musica dei cavalletti,
la grandezza delle sfumature, l’altra direzione delle candele.

La parola è una forma sparsa di orme lievi
e poche sono le variabili da supporre :
basta una mano e due occhi di magia
per rendere l’aria maestra.

Del resto capita di essere tenore
con un po’ di memoria. In solitaria e magnifica avventura.
Anche pirata in un mare d’istante, varco alla fine
del mondo.

Ma di transumanza…

View original post 11 altre parole

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;non ho altra ragione per questa vicinanza di stelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...