Blu (tutto scorre)

Se d’improvviso mi scorresse proprio adesso tutta la vita,
qui davanti agli occhi, sì proprio adesso che è mattina,
e certe cose dovrebbero aspettare che sia almeno
un poco più inoltrato il pomeriggio, raddolcita l’aria,
si apra qualche petalo e altri se ne chiudano
nella penombra dolce del giardino;
ma se succedesse, me ne farei una ragione, sai,
di tutti gli amori amati bene, e male,
degli angoli delle isole, delle parole scambiate
alla vigilia delle feste e il giorno dopo, dei silenzi notturni,
quando s’indovina la forma delle stelle e i pianeti
non sono che luci, tremule e indistinte, un po’ sfocate e belle.
Combatterei, per un soffio d’ossigeno ancora,
per un altro desiderio, un sogno non finito;
la durezza delle ossa si stempera in una memoria
blu di lapislazzuli, s’intenerisce all’onda tiepida
delle coccole di madre, all’urto della pioggia,
che ha quell’odore umido di terra scura, di attesa
delle foglie gonfie d’acqua, della stagione pigra,
che al sonno lascia scuotere la polvere del tempo.
E anch’io siedo su una panchina ad aspettare
il ritorno del lupo e del falco pellegrino,
l’aspetto più selvatico del giorno, un treno contromano
in una stazione sospesa, coi papaveri a segnare
il confine dei binari sul lato dove la città finisce.
Ti chiedo vertigine, l’abisso di avvicinarsi,
fino a toccarsi il cuore, fino a conoscersi, senza più
fuga possibile, il sangue dolce delle carezze, le prime,
quelle che nessun altro potrà dare, o chiedere,
quelle che ti scolpiscono il viso come il dolore e gli anni,
solo con più grazia, e per tua scelta. Non addormentarti,
che ancora ho per te parole e gesti che ti cercano,
come la neve che inizia a cadere
appena metti il piede fuori dal portone; non svegliarti,
che ancora ho notti per guardarti mentre dormi,
e piccole gocce di stelle in controluce, e sogni
come nuovi, ancora incartati; guardami,
che ho pelle di mandorla e pesca, e un amore
blu di lapislazzuli; chiudi gli occhi,
che ho un tappeto magico intrecciato di foglie
e storie al vento e partenze per quei viaggi
in cui già si sa ch’è il ritorno la parte più felice.
Amami di quell’amore blu, di quando l’aria è densa
e si riflette nell’eternità del mare, e viceversa
e si cambiano di posto i pesci e la luce delle stelle.
Pianteremo le tende, l’alba e un albero di limoni;
e per oggi basta, avremo tempo,
c’intenderemo di raccolti, sapremo di quando
si gonfiano le spighe, e dell’arte di soffiare il vetro
e delle scienze dei corpi, la meccanica del movimento,
la geografia delle strade sconosciute, la storia dei se
e dei ma, lo studio delle particelle, dell’infinitamente grande
e dell’infinitamente piccolo, esploreremo la poesia da dentro,
scriveremo un altro mondo che un po’ somigli a questo,
con sabbia, oceani e sale, rocce, terra e rosmarino e viole;
l’albero del pane e altre cose un poco folli; inventeremo gatti,
cani e cavalli e altri animali anche più buffi, ci sarà spazio,
se vuoi, anche per l’ornitorinco e il drago di Komodo;
ci divertiremo qui e là e sovvertire le regole, prendere altre giostre.
Avremo, per distinguere la musica, anche tutti i rumori fastidiosi,
rimbombi e scricchiolii sinistri, ma solo perché tu possa sbizzarrirti
a restituirli addomesticati; e dipingeremo, scambiandoci i colori
suoneremo coi pennelli e tracceremo segni sulla tela con l’arco del violino.
Ma non oggi, per oggi basta, avremo tempo.
Tutto scorre, tutto ciò ch’è vivo, e tu lascia che scorra. Ma se non posso
bagnarmi due volte nello stesso fiume, se non posso amarti dello stesso amore,
giuro che non ti amerò mai di un amore immutabile ed uguale,
sarà un amore che cambia con le nuvole, che prenderà la forma
della tasca in cui tieni ciò che ti porti sempre dietro,
si scambierà di posto con le tue chiavi, ti farà impazzire e ridere di cuore.
Poi apriremo le finestre e guarderemo l’aria, fuori, e sarà blu,
come l’arco della tua vita, il sangue nobile, l’abisso d’oltremare,
in cui affondo con la dolcezza delle cose che si trovano.
Le tue mani, per esempio.

Annunci

9 Pensieri su &Idquo;Blu (tutto scorre)

      • perchè non hai potuto? PROVA AD AMARMI E TI RICAMBIERO’ DI UGUALE AMORE mi pare che lo scrisse Shakespeare, ma non sono sicuro

      • Mettiamola così: l’oggetto delle mie recensioni, il destinatario delle mie lettere, delle mie poesie, la persona a cui sto dedicando un libro molto intimo dal quale lascio uscire parti di me (“raccontandol” come se mi rivolgessi direttamente a lui), è sempre un unico uomo, fonte di ispirazione, l’amore (platonico) della mia vita, un amore comunque estremamente sentito, il mio angelo, la mia stella guida da sempre, da quando insegnandomi a ridere mi ha aiutato tanto a uscire dalle paludi di tristezza e vittimismo in cui mi dibattevo. Il mio “capitano”, il mio “Genio”, in altre parole Robin Williams. Credo di rispecchiarmi in pochissime persone come in lui, pur nelle diversità, e ancora meno sono quelle che ammiro altrettanto, per innumerevoli ragioni che sto cercando di descrivere, ma appunto, ci vuole un libro 🙂

      • Be’ Alexandra si può anche vivere di/per un sogno purchè ogni tanto si prenda l’ascensore e si scenda saldamente coi piedi per terra, altrimenti si rischia di confondere la vita con l’altra cosa. Per anni ho cercato la donna ideale, QUELLA per avere incontrato la quale è valsa la pena di vivere tutto il resto. Però questo non mi ha impedito di vivere e amare in concreto. Mi piacerebbe parlare un poco più a lungo con te.

      • Infatti è così anche per me. Ho una bella, amatissima famiglia, amo in concreto e però ho il mio amore poetico, grandissimo, che come dico spesso, ha portato e porta tuttora la luce nella mia vita. Per questo scrivo di lui e per lui ed è una presenza preziosissima che arricchisce tutto il resto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...