53. Night at the Museum / Una Notte al Museo

Siccome Notte al Museo 3 è uno degli ultimi film cui Robin abbia partecipato, sembra difficilissimo trovare video o citazioni, anche riguardo al primo (oggetto di questa recensione) che non siano legati alla sua morte, ma semplicemente al film. Immagino sia naturale, in un certo senso, ma comincia a diventare un po’ irritante. Ho l’idea che potrebbe lui stesso salire a cavallo e declamare con la voce di Teddy Roosevelt (del suo Teddy Roosevelt, of course) qualcosa come, ok ragazzi, sono morto, ma ho anche vissuto, sapete.

Il fatto è che al momento ho potuto vedere solo la versione italiana del film ed è già una fortuna, ma solo fino a un certo punto. E’ la mia idea di film per famiglie: azione, suspence q.b., buoni sentimenti forse un po’ troppi ma non esageratamente troppi, e si ride. Vero che il film ha un po’ di alti e bassi, anche come humour, ma tendenzialmente ci si divertono i ragazzi e anche i grandi (molte citazioni, tra l’altro, alcune palesi, altre meno, ed è un gioco anche quello di scovarle). Solo che è la voce e il modo di pronunciare le battute che fa il personaggio. Specialmente questo personaggio.

Credo sia troppo noto, il film, perché ci sia bisogno di dire che la trama è l’ultima delle preoccupazioni. Larry, divorziato e con un figlio di dieci anni, deve trovare una certa stabilità nella sua vita per non perdere la custodia del bambino. Accetta un lavoro come guardiano notturno in un museo, ma non sa che di notte tutte le statue e tutti i reperti prendono vita. Una pletora di antichi Romani, unni, Maya, dinosauri (beh, quello è uno ed è… un dinosauro da riporto), pistoleri… e naturalmente Teddy Roosevelt, ventiseiesimo Presidente degli Stati Uniti, ma anche scrittore, esploratore, soldato e naturalista. Uomo pieno di contraddizioni, anomalo per tanti aspetti, piuttosto eccentrico. Cercate un suo ritratto e guardate se Robin non è riuscito a somigliargli quanto era possibile e non possibile.

Ho trovato questi due spezzoni (uno dei quali non sono sicura che si veda).

 

http://www.videodetective.com/movies/night-at-the-museum-scene-larry-meets-teddy-roosevelt/753565

 

Nick (il figlio di Larry)      E se ti sbagliassi? Se fossi solo uno normale che deve trovare un posto fisso?

Teddy Roosevelt            Anything’s possible Lawrence. If it can be dreamed, it can be done. Hence the twenty-foot jackal staring right at you. (Tutto è possibile, Lawrence. Se si può sognare si può fare. Infatti quegli sciacalli di sei metri ti fissano).

Teddy Roosevelt              Io sono fatto di cera, ragazzo, tu di che sei fatto?

Larry                                  Ehi, aspetta un momento. E’ tutto quello che hai da dirmi?

Teddy Roosevelt              E’ tutto!.

/

Larry                                   Allora avanti, uomini! E animali. E… strani pupazzi umanoidi senza faccia…

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;53. Night at the Museum / Una Notte al Museo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...