Le risate spiegate al mio gatto

drop-of-water-571956_960_720

Foto dal web

Il mio gatto è sempre nelle vicinanze quando scrivo e quando guardo il materiale su cui sto scrivendo, che è quasi tutto materiale video. Stravaccato sul tavolato del giardino, addormentato su una sedia, accovacciato sul pavimento… sempre a portata di carezze, ma se mi sente ridere mi guarda con gli occhi sgranati. Se per caso mi si era accomodato in grembo, salta subito giù. Non scappa ma continua a fissarmi, quasi pensasse tra sé e sé: io non rido, la ritengo una cosa poco elegante per un felino, ma credevo che voi umani rideste di gioia, come noi facciamo le fusa. Com’è che tu ridi e poi ti vengono le lacrime… non sapevo che ridere potesse far tanto male. E’ disdicevole, davvero. E anche se i gatti hanno tante vite e la saggezza di esseri misteriosi, liberi e mai del tutto addomesticabili, non so se potrei riuscire a spiegargli che qualche volta una risata è solo una lacrima che ha cambiato colore. Quanta vita c’è in una minuscola goccia d’acqua? In una risata ce n’è la stessa quantità, con tutto quello che abbiamo dentro e in più qualcosa di gioioso, una scintilla in movimento, uno sfavillio d’ali sulla superficie, che permette al buio di attraversare il giorno, e alla luce di varcare i confini della notte.

Annunci

15 Pensieri su &Idquo;Le risate spiegate al mio gatto

  1. Bellissimo articolo. In effetti, una sola goccia d’acqua contiene molto più di quanto ci aspettiamo: è come se conservasse una memoria degli ambienti e delle situazioni in cui si è trovata, sotto forma di piccolissime variazioni nella composizione chimica. Senza contare che, da quando l’acqua comparve sulla Terra, qualche miliardo di anni fa, essa è sempre la stessa acqua: quella che bevevano i dinosauri, quella che Napoleone vedeva a Sant’Elena, quella che scorreva nel Rubicone quando Cesare lo attraversò… sempre lei.

  2. Mi piace l’idea che ”una risata sia solo una goccia d’acqua che ha cambiato colore”. Molto originale come concetto, e per omaggio all’acqua ti lascio queste poche righe:

    Pioggia

    Piove !
    Ogni goccia
    scende piano,
    ma inesorabile
    sulla mia mano.
    Scivola la prima
    per far posto
    alla seconda,
    alla terza…
    E’ l’acqua,
    elemento unico
    che rinfresca,
    disseta,
    ristora.
    Acqua
    che corre via
    lontano,
    verso sponde
    sconosciute,
    chissà dove…

    Isabella Scotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...