SABATOBLOGGER 34. – I blog che seguo

2brecommended_blog_0

Il suono della parola (Abdensarly): dell’autore si saprebbe pochissimo se ci si limitasse alla presentazione. Come ho imparato a fare, sono andata a cercarmi i primissimi articoli perché si solito lì si trovano le ragioni e i sentimenti che hanno spinto a creare un blog o più semplicemente a scrivere. Mi interessano molto, sia le ragioni, sia i sentimenti, e in quelli di Abdensarly ho ritrovato tanto dei miei. Scrivo poesie perché non serve a niente è già una dichiarazione poetica di per sé. L’avevo detto, io amo l’inutile, lo trovo molto più importante dell’essenziale. E lo stupore di veder nascere una poesia (per me vale per qualunque testo), il suo essere a un tempo intima e comune, la scrittura come condanna e delizia, scrivere per non scrivere più sapendo che si continuerà sempre. Ho detto già molto, credo, per il resto leggete il post, che è molto bello. Tra le poesie ho scelto Ti riconoscerò ma sarebbero da leggere tutte. E Altrove, che non è una poesia ma, come molti altri, un testo brevissimo, una frase, un lampo.

Briciole notturne (Chicca): un “paciugo esistenziale”, dice di sé, non è un definizione meravigliosa? Un’altra, altrettanto bella, è “volante di giornata”, perché salta da una cosa all’altra, e in una giornata infila tante cose (come capisco!). Per viaggiare salta anche i pasti (e pure qui…!), insomma, un’altra viandante incasinata, che sarebbe il mondo senza di noi? :D. Mi sento nonna è una poesia che trovo bellissima, densa di tenerezza e di vita, di voglia di fare, di costruire e di fermarsi ogni tanto a guardare, ma non troppo a lungo, che stare troppo seduti non fa bene…Purtroppo, dopo questa molto intensa E non toccarmi (ispirata ai versi di Garcìa Lorca citati all’inizio), e un altro post successivo, non ha più scritto altri articoli, spero che riprenda. La terza poesia che ho scelto è Del buio la chiave, più malinconica e nostalgica ma anche questa mi è piaciuta molto.

Rossociliegia è una ragazza giovanissima, si definisce little writer, piccola scrittrice, e racconta della ricerca di sé, delle gioie, dei dolori e delle emozioni di una poco più che adolescente. Già il fatto che scriva del resto mi piace. Il primo post l’ho scelto perché come dicevo, non resisto praticamente mai quando trovo degli articoli che parlano di scrittura e di ciò che significa: Scrivere per vivere, per andare incontro ai propri pensieri, viverli, anche quelli più difficili che contribuiscono comunque a fare di te quello che sei. Oggi ho vissuto davvero è invece il racconto di una giornata, appunto, vissuta, resa particolare da piccole, grandi cose: un giro tra mercatini, sorrisi, abbracci tra sconosciuti per una manifestazione insolita, un incontro inatteso… quei dettagli che fanno un momento indimenticabile. E visto che questo Armonia… felicità è uno dei più recenti e pieno di carica positiva, spero che lo stato d’animo duri perché io so che un atteggiamento positivo permette di vivere la vita al meglio e affrontare anche i momenti duri.

Germogliare Ieri e domani, memoria e giorni nuovi, bianco e nero e colore. Contrasti. Come contrasto è analizzarsi e raccontarsi, rivivendo la propria storia, appagamento e strazio. Sulla salvezza, parlando di film, alcuni film a cui vale la pena di dedicare del tempo, l’ho scelto perché io amo il cinema sapete… e le recensioni, spesso, almeno se sono “affettuose”. Siate seri, siate passionali, svegliatevi! è tante cose: il titolo è una citazione di Susan Sontag, l’articolo ne contiene un’altra e poi una di Emil Cioran e una di Scora Wilde e soprattutto c’è una notizia bella festeggiata a dovere. Parigi, risate e gli affetti che contano. E qui si parla ancora di Parigi ma anche di Audrey Hepburn, SabrinaBreakfast at Tiffany’sMoon River… è un bel blog, racconta di tante cose, per esempio anche dell’Aquila e del suo ritorno alla vita, magari attraverso l’arte; e di musica, cinema, libri e molto altro.

Oggi versione ridotta, mi dispiace, non potevo fare altrimenti. Buon viaggio e a sabato prossimo!

Annunci

11 Pensieri su &Idquo;SABATOBLOGGER 34. – I blog che seguo

  1. Onoratissime del tuo citarmi… Il “nostro” blog, ebbene si…siamo in due!!!!, nasce dalla passione (letteraria…) per uno scrittore, sconosciuto a molti, ma che adoriamo. Abbiamo avuto la fortuna di incontrarlo, da qui il desiderio di dedicargli un poco del nostro tempo e questo piccolo blog.
    Grazie ancora per il pensiero!
    Elena e Paola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...