Su tutto, la leggerezza

La vita, la morte, le risate, la malattia, la paura e la rabbia. E su tutto, la leggerezza, sempre. E io continuo a chiedermi come ci riesci, che a quel punto forse già sapevi, o comunque intuivi, ed era tua la rabbia, la paura, e tua la leggerezza di tutto, la leggerezza della rabbia, della paura, della vita e della morte. E sei sempre l’unico che riesca a farmi piangere e ridere nello stesso momento. If I was going through fucking hell… con quel che segue.

Annunci

14 Pensieri su &Idquo;Su tutto, la leggerezza

  1. Adesso, se va bene, t’incontrerò
    talvolta nell’utopia notturna, di cui
    si ciarla tanto per cabale ed analisi
    freudiane. Se ci vedremo, dunque,
    sarà per fantasie mentali sillabate
    dall’inconscio, ma senza l’evidenza
    della frequenza quotidiana. Non so
    però di te se mai mi rivedrai, non so
    neanche se ti saranno ancora familiari
    le mie sembianze scolpite dall’assenza.
    Qui prigioniero mi dibatto dell’inganno,
    e tu chissà se innamorata ancora voli
    per l’uccelliera del tempo e dello spazio.
    (Incontri, da https://raffrag.wordpress.com/2013/04/15/incontri/)

    • Grazie di avermi segnalato questa tua poesia, molto bella, è strano come talvolta il confine tra vita e morte sembri quasi impalpabile, anzi, paradossalmente la morte sembri avvicinare persone che erano lontane, forse anche proprio perché l’assenza ci cambia, dentro e fuori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...