Christmas Tag

d194c679823377636df4c4927e18504e

Il Tag, mi dicono, è stato ideato da Il mondo di shioren. Ringrazio Miss E. di My enchanted world e Sara di Un sorso di vita per aver pensato a me, non sono bravissima coi tag, ma ci provo. Dunque, avendo citato l’autore del tag e ringraziato chi mi ha invitata, adesso devo dire tre cose che non possono mancare nel mio Natale.

  • Un salto dalla cioccolateria artigianale Viganotti (sì, è una pubblicità, no, non è occulta e no, non è pagata); scoperta durante una visita guidata nei carruggi di Genova anni fa, da allora Natale non è Natale senza le scorzette d’arancia ricoperte di cioccolato, i cioccolatini assortiti e anche i marrons glacés di questo meraviglioso, piccolissimo negozio-laboratorio che adoro (i marrons glacés sono piuttosto tradizione per un compleanno che cade diciamo molto vicino a Natale, ma fanno parte delle festività, comunque).
  •  il pandolce genovese. Di panettoni e pandori potrei anche farne a meno, ma senza pan döçe non sarebbe la vita che fa per me. La ricetta è quella di mia nonna, un po’ modificata ma viene da lì.
  • Un disco (rigorosamente LP) di vecchie canzoni natalizie, Frank Sinatra, Nat King Cole, Bing Crosby, Dean Martin… anche quando sento poco l’atmosfera natalizia, quelle mi reimmergono immediatamente con la fantasia in un mondo di neve che scende, slitte che scivolano, Santa Clause che arriva in città, renne e tutto l’armamentario. Mi fanno anche sentire più buona. Qualche volta.

Le nomine no, non me le chiedete, chiunque volesse partecipare o raccontarmi nei commenti qualcuna delle sue irrinunciabili tradizioni è più che benvenuto.

Annunci

13 Pensieri su &Idquo;Christmas Tag

  1. 1) Le focacce siciliane della vigilia. Fatte da mia mamma, con la ricetta di mia nonna. Ripiene di ogni cosa: ricotta e piselli, patate e salsiccia, pomodoro e mozzarella, verdure.
    2) I giochi da tavolo: tombola, mercante in fiera, scala 40 e tanti altri (basta che si stia seduti attorno ad un tavolo a ridere, scherzare e mangiucchiare torrore, panettone e biscotti della tradizione).
    3) Gli avanzi. A casa mia non è Natale se poi con gli avanzi non ci mangi fino a Befana 🙂

    • Il nostro Natale è più “nordico” (non per niente facciamo anche l’albero più che il presepe, anche se possibilmente entrambi), però tra focacce ripiene e pandolce, sempre tradizione culinaria è. e anche nel pandolce c’è dentro di tutto! (non piselli, ricotta, patate, salsiccia, pomodoro mozzarella e verdure, ma per il resto…) 😀

  2. Mi piace troppo questo tag e mi piace il fatto che tu abbia lasciato libero spazio a chi ne volesse partecipare . Beh io partecipo.
    1) Natale per me è quel momento ancor più di tutto gli altri per stare insieme alle persone a me care , intorno alla tavola, mangiando i piatti tradizionali della mia famiglia. Non può mancare culinariamente parlando la lasagna alla leccese, che si differenzia da quella classica per l’aggiunta delle polpettine di carne di dimensione microscopica , l”uovo sodo e la mortadella, gnam. Ma non mancano neanche in tortellini in brodo. L’agnello al forno con le patate e la carne arrosto. Il buon panettone con l’uvetta e i porcedduzzi tipico dolce pugliese.
    2) non rinuncio mai al mio albero di Natale alto 3 metri, che non mando di addobbare ogni anno con palle e pendagli fatti rigorosamente con le mie mani. Il presepe lo segue di diritto, ma da quando c’è terremotina Elena, mia figlia lo sto evitando. I personaggi finiscono inevitabilmente a testa in giù i nel laghetto e fare il bagno con le papere. Se ne parlerà appena sarà in grado di comprendere il significato del presepe e sopratutto l’uso .
    3) romantica come sono, non manca l’atmosfera di Natale in casa mia allietando questo periodo con musiche natalizie e qui ci accomuna anche la scelta dei brani. Adoro tutti gli artisti che hai nominato. Pensa che li ho scelti per la playlist da fare ascoltare ai nostri clienti nel ristorante come sottofondo in questo periodo così dolce e magico. Cosa manca ? Spero di aver risposto in modo esauriente al tag. Il primo a cui rispondo per la verità , agli altri non so come si fa 😉😉😂😂😂 grazie

  3. Dai, partecipo anch’io: a Natale non mancano mai: 1) il pranzo in famiglia; 2) una tombola la sera; 3) le lunghe chiacchierate con mio cugino filosofo a tavola, dove sediamo invariabilmente vicini. Buon proseguimento delle feste a tutti :)!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...