SALONE DI TORINO

Ieri sono stata al Salone. Mariangela di Nuvole sparse tra le dita è stata così gentile da invitarmi a una informale chiacchierata con i suoi studenti riguardo alla traduzione, che è il mio mestiere. Lì abbiamo anche incontrato Dora di Almeno tu, che ha presentato il suo libro in cui tratta dell’abuso sui minori. Per inciso, pur non avendolo ancora letto, sono sicura, per come scrive lei, che sia un libro delicato, ben scritto, intimo e personale ma al tempo stesso una storia che può riguardare tutti da vicino.

Ne ho approfittato naturalmente per farmi un giro tra gli stand e ho fatto provviste, non per l’inverno, in questo caso, ma per l’estate, stagione nella quale conto di recuperare dopo un periodo in cui ho letto meno per varie ragioni. Non ho visto tutto ma ho visto cose belle. Per prima Bianco e Nero, una casa editrice dedicata a chi ha difficoltà a leggere (per dislessia ma non solo). Ho trovato i libri adattati in una maniera non semplicistica, una buona attenzione a stile e contenuti, e ne ho presi cinque tra quelli che ho più amato ma ne avrei presi molti di più. C’è anche il CD e questo è un aspetto importante che può invogliare chi, come mio figlio grande, ama le storie ma fa davvero fatica con libri voluminosi e magari tradotti in maniera non attualissima. Dettaglio non da poco, il carattere leggibilissimo.

20170523_090418

Racconti è, come dice il nome, una casa editrice specializzata in short stories, con uno splendido catalogo, per essere nata solo da un anno. Io ho preso questo

20170523_090722

ma ancora una volta, mi sono (molto) limitata! L’ho quasi finito e mi piace moltissimo, ne farò una recensione a parte.

Lascio per ultima la casa editrice che più mi ha colpita favorevolmente, Fazi. Naturalmente già la conoscevo, ma principalmente per i noir, genere che di solito non è il mio; in realtà hanno molti interessi e l’impressione è che di qualunque cosa si occupino, tirino fuori gioielli inestimabili. Avrei davvero comprato tutto. Non l’ho fatto, ma ho comprato parecchio, diciamo. E la breve chiacchierata che ho fatto allo stand ha confermato una passione vera e palpabile che diventa conoscenza approfondita dei libri che scelgono di pubblicare, amati e curati con affetto.

20170523_092741

Non sono una bellezza?

Annunci

18 Pensieri su &Idquo;SALONE DI TORINO

  1. mi affascina questo tuo (vostro) doppio ruolo, come visitatrici e come partecipanti, a margine di un grande evento. Vi vedo come una cerniera letteraria tra il rarefatto mondo dei blog e il reale mondo dei libri. Brava, brave tutte e tre.
    (quanto a Fazi, a conferma della loro passione e correttezza, pensa che, quando anni fa ho avuto una breve velleità di pubblicazione, sono stati gli unici, nel respingere il mio romanzo, a scrivermi di proprio pugno un delicato biglietto in cui esaminavano pregi e difetti della mia “opera”, a dimostrazione di averla quantomeno letta.)
    ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...