Un po’ più figlio, un po’ meno figlio

No, dico, tu passi una vita a chiederti come capire profondamente, dentro di te, per poterlo poi esprimere, che da una parte un abbandono è qualcosa che lascia ferite profonde, che un figlio adottivo spesso si porta dentro emozioni e pensieri e varie cose che bisogna affrontare insieme giorno per giorno, preparandosi anche a situazioni “diverse” da quelle di un figlio biologico; e che però, dall’altra parte, un figlio è un figlio, una madre è una madre, un padre è un padre, punto. Non è più “bello”, santo o eroico decidere di adottare un figlio più di quanto lo sia averlo in un mondo difficile. Sapendo che capiterà di non saper cosa fare, e dovrai cercare come puoi di risolvere dei problemi man mano che si presentano, facendo leva sulle risorse sue e sulle tue. Non ci sono persone di serie A e di serie B, non so perché sia ancora necessario dirlo. Perché poi esce una sentenza, una sentenza ineccepibile, non critico quella, perché c’è una legge, e ammetto, lo scopro solo ora. C’è un tizio, che mica posso chiamarlo uomo, che dopo anni di violenze, inutilmente denunciate, contro la moglie, ammazza il figlio che cercava di difendere la madre. Piccolo dettaglio, il figlio è adottivo. Un  articolo del codice penale stabilisce che l’omicidio di un figlio adottivo è “un po’ meno grave”, perché manca l’aggravante del “legame di sangue”. Non si può certo applicare una aggravante che non c’è, per carità. Questo sarà il primo caso della storia, ma dimostra che i genitori adottivi sono persone umane e possono essere degli stronzi come chiunque altro. Smettiamola una buona volta con le questioni di lana caprina. Un assassinio è un assassinio. Va valutato caso per caso? Certo. Possono esserci delle attenuanti, delle aggravanti, secondo le situazioni? Ovvio. Io non dico neanche che questo tizio meriti necessariamente l’ergastolo. Ma non venite a dirmi che non lo merita perché dopotutto ha ammazzato un figlio che era “solo adottivo” Questa donna che ha dovuto sopportare anni di maltrattamenti, alla fine ha perso suo figlio. Suo figlio cazzo! E adesso si deve sentir dire che dopotutto quello che le è stato ammazzato era un po’ meno figlio? Era talmente figlio, che ha avuto un coraggio che nessuno gli ha riconosciuto, che nessuno ha sbandierato ai quattro venti, appropriandosene per farne un simbolo di qualcosa. Aboliamo questo comma cretino e immorale, vi prego.

24 Pensieri su &Idquo;Un po’ più figlio, un po’ meno figlio

  1. Ci sono articoli della legge italiana davvero assurdi, inconcepibili, c’è sempre una gran amarezza ne scoprire queste cose, le differenze è proprio lo stato a farle, differenze che non esistono!

  2. il tuo ragionamento non fa un grinza. Lineare e liscio. uccidere una persona merita il massimo della pena. inutile giocare con le parole specialmente in questo caso. poi si dice che la giustizia è ingiusta. In realtà i nostri legislatori sono dei cavillosi che impediscono alla giustizia di operare, perché gli eventi non sono tratti in modo oggettivo ma affidato al caso, al soggetto come una sorta di roulette russa.

    • In realtà io non dico che non sia giusto prevedere delle circostanze aggravanti e attenuanti. E’ chiaro che è diverso uccidere il proprio aguzzino dopo anni di torture, o uccidere qualcuno per un parcheggio. Ma se una circostanza aggravante la vogliamo accettare per ilo caso di un omicidio commesso contro un figlio o un genitore, allora non ha senso distinguere se il figlio o il genitore è o non è adottivo. Purtroppo qui più che i cavilli vengono fuori concezioni antiquate, che ancora danno al “legame di sangue” un’importanza che non dovrebbe più avere.

      • Tu hai ragione sul concetto antiquato di legame di sangue che condivido ma la pignoleria di distinguere chi si uccide e non perché si uccide ovvero il movente crea delle storture e consente delle scappatoie all’uccisore. Questo è il mio pensiero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...