Pallottolina di pelo

Sono sempre stata circondata da gatti, da che mi ricordo. Il primo non era nostro, ma circolava per il giardino del condominio in cui vivevamo. Era tutto nero, e spelacchiatissimo, non senza ragione: infatti mi attaccò la tigna in un’epoca in cui non era come adesso, una cremina e via. Dovetti stare in ospedale alcuni giorni e ricordo il fazzoletto da befana in testa per coprire i capelli rasati, e un ragazzino tremendo che si chiamava Ciro e che forse fu la prima persona che odiai davvero nella mia vita. Comunque neanche questo riuscì a spegnere la mia simpatia streghesca per i gatti neri. Dopo ne abbiamo avuti tanti di ogni colore, ma neri in effetti no, a pensarci. Forse perché sono abbastanza rari, almeno tra i trovatelli.

Quello che mi è rimasto di più nel cuore, prima di Tippete, è stato Paciughino, tutto rosso, di un’intelligenza da non credere, grande come un leoncino e bello come il sole.

Tippete è rimasto con noi diciassette anni, ha riempito tanti vuoti e ne ha lasciato uno enorme. Abbiamo aspettato un po’, ma alla fine, quando abbiamo saputo di questa pallottolina di pelo che tra volpi e macchine si trovava davvero in serissimo pericolo, non abbiamo resistito. Forse la chiameremo Nosy, ma ancora non siamo proprio sicurissimi, comunque ci ha catturati subito. Sembrava spaventatissima, è rimasta un giorno e una notte in un minuscolo spazietto irraggiungibile per noi umani, ma nonostante le apparenze, è curiosa e spericolata: un mese e mezzo di roba e già si arrampica su qualunque oggetto arrampicabile (e ci tenta anche con quelli che non lo sono). E nonostante la paura, la zampetta sulla mano me l’ha messa. Le unghiette fuori, ma ad ogni costo doveva capire se poteva fidarsi. È un amore!

 

 

18 Pensieri su &Idquo;Pallottolina di pelo

      • ahahahah
        Io ho cominciato con uno… tanti anni fa Micio… 19 anni morto l’anno scorso ❤ e così son passati a sei (e una cana anziana adottata l'anno scorso)

        Ma io vivevo sigle con mia figlia, ed entrambe abbiamo problemi con gli umani, ma non con gli animali :)))) che vuoi è unattimo, ne adotti uno, poi l'altro poveretto con la zampa rotta e poi i tre fratellini abbandonati e poi quella trovata nel motore della macchina e poi quella con l'occhio chiuso e gonfio (che ora sta benissimo!), insomma è un attimo 😉

        Poi la figlia è andata via e io ora convivo felice con loro (solo ogni tanto me lo dico che son fuori… ma poi li guardo.., ❤ )

  1. alla fine è arrivato. Sì, in effetti appare spaesato ma come sai bene loro ci devono adottare e non è una cosa semplice. Per incomprensibile ma per loro fondamentale.
    Gatti in casa non ne ho mai avuti ma da quando abito in questa casa con giardino sembra che sia il loro punto di ritrovo preferito. Con qualcuno c’è stato simpatia fin da subito con altri la diffidenza è rimasta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...