E io imperterrita continuo

Fuori la tempesta non si è (ancora?) scatenata, ma dentro è tutto un tumulto interiore. E io imperterrita continuo a leggere poesia anche nel mio malumore, nella mia pigrizia, nelle scadenze non rispettate (quelle mie personali, ché quelle lavorative sono sacre, ma quelle personali dovrebbero esserlo altrettanto). Io imperterrita continuo a parlare a chi amo con consapevole durezza, a cercare in quello che so di te il conforto alle mie azioni e ai miei pensieri, ad arrabbiarmi col mondo anche – e ancor più – quando cerco e trovo tracce di bellezza vicino e mi infurio per quanto sono contraddette dalle brutture (apparentemente) lontane. Io imperterrita continuo a piangere per un nonnulla e mi colpevolizzo perché so di essere fortunata, ma ho imparato che non si può cambiare il mondo, neanche il nostro piccolo mondo antico, forse solo noi stessi, ma poco. Io imperterrita continuo a lasciarmi commuovere da una tua foto di ragazzo con un uccello in spalla, dalla tua ira appassionata per tutto quello che non va, dalle tue lacrime fatte di coraggio, ma tutto poi si concretizza qui, in casa mia, nel mio cuore. Ed è un cuore in tempesta, ma le braccia e le gambe, troppe volte, sembrano ferme. Io imperterrita continuo a far dialogare amori così tanto diversi e contrastanti, senza più chiedermi perché.

8 Pensieri su &Idquo;E io imperterrita continuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...