Beethoven e la luna

Ascolto Beethoven, mentre provo a lavorare, ma i pensieri prendono il largo per conto loro. Beethoven. Fa male, è di una bellezza che fa nascere domande e toglie il fiato per le risposte, però so perché dicevi… sì, il Paradiso, lo capisco, ma stasera non ci sono stelle e allora mi consolo con la luna piena di ieri. La musica mi toglie il terreno da sotto i piedi e io sono qui che non so se cercare un appiglio o cercarmi le ali che da qualche parte devono esserci anche se non so più dove le ho messe. Ma lo sai che comunque io volo lo stesso, in qualche modo.

20150829_235104

I’m listening to Beethoven while I’m trying to work, but my thoughts are making their own way. Beethoven. It hurts, it is of such beauty as to raise questions and leaves you breathless for the answers, but I know why you said… Yes, Heaven, I understand this, but there are no stars this evening and I look for comfort in yesterday’s full moon. Music makes me feel like the ground is falling beneath my feet and I’m here wondering whether I should look for a handhold or look for my wings, which must be there somewhere although I’ve forgotten where I put them. But you know I can fly nonetheless, in some way or other.