Gatto mangia-ceci

Credo di avere l’unico gatto-bislacco-mangia-ceci al mondo. Anni fa, quando era ancora un cuccioletto, un giorno che gironzolava a mo’ di spirale impazzita intorno al tavolo, con un lamento straziante tipo “sono un povero felino morto di fame, fammi la carità”, gli allungai un cece dicendogli severamente: “così vedrai che questo non ti piace, è un cece, non lo mangi”. Lui lo divorò con tale foga che tra un po’ mi addentava anche le dita, manco fosse una sarda bella grassa. Così ho capito che quella dei ceci era una sua passione, un po’ anticonvenzionale se volete, ma così è. Purtroppo non posso assecondarla spesso perché pare che ai mici facciano male. Però lui continua imperterrito a far piroette miagolanti ogni volta che sente profumo di ceci, e io la trovo una cosa così buffa che ogni volta mi intenerisco e almeno un paio glieli faccio assaggiare…