Imparare a fare video

Per la serie, impara ogni giorno una cosa nuova, mi sono messa a imparare a fare dei video. Il mio scopo, apparentemente, sarebbe quello di creare delle video lezioni di inglese. In realtà, l’obiettivo vero è quello di divertirmi, e ci sto riuscendo benissimo. Ogni tanto, a dire la verità, mi perdo in un bicchiere d’acqua, mi dispero e penso che non ce la farò mai. Poi ricomincio.

Con l’aiuto di alcuni software appositi (molto user-friendly, diciamo “for dummies”).

E ora mi sento così:

Non si finisce di imparare (che meraviglia!)

Nel mio vagabondaggio alla ricerca di cose nuove da fare e da imparare, dopo la stuccatura e pittura delle pareti (soprattutto la prima, mai avrei pensato di esserne capace) e mentre vado avanti con gli studi assai più defatiganti per la patente, ho deciso che avevo bisogno di rinnovare hardware e software. In altre parole, di un portatile decente e un paio di programmi utili per il mio lavoro. Ho anche deciso che mi ero stancata di fare la figura di Cappuccetto Rosso in una foresta piena di misteriosi lupi ogni volta che si parla di queste cose, e allora sono andata in Internet per un corso molto rapido e molto basic sui computer, ma almeno adesso ho una vaga idea di intel e amd, i3, i5, i7, velocità del processore, spazio di archiviazione, hdd e ssd; e adesso, configurato il nuovo e già amato bestio, posso dedicarmi con rinnovata autostima ed entusiasmo ai CAT tool, ossia i programmi di ausilio alla traduzione. Evvai!!!