At the Dimming of the Day

Richard Thompson (autore) insieme a Bonnie Raitt

This old house is falling down around my ears
I’m drowning in the river of my tears
When all my will is gone you hold me sway
I need you at the dimming of the day

You pulled me like the moon pulls on the tide
You know just where I keep my better side

What days have come to keep us far apart
A broken promise or a broken heart
Now all the bonny birds have wheeled away
I need you at the dimming of the day

Come the night you’re only what I want
Come the night you could be my confidant

I see you on the street in company
Why don’t you come and ease your mind with me
I’m living for the night we steal away
I need you at the dimming of the day
I need you at the dimming of the day

Una canzone d’amore dolente ma non priva di forza e speranza, che ho sentito in questi giorni e mi piace molto. In sostanza dice (traduzione libera), quando tutto crolla intorno a me, nelle ore più buie, tu sei il solo (la sola) che sappia rialzarmi come la luna fa con le maree, tu sai dove tengo la parte migliore di me, con tutto quello che ci ha tenuti lontani, promesse infrante e cuori spezzati, nell’ora più buia ho bisogno di te, sei tutto quello che voglio e vivo per il giorno in cui ce ne andremo via insieme

Josh Groban come magnifica reazione allergica

Le canzoni dei post precedenti veramente non erano reazioni a Sanremo, anzi, piuttosto canzoni “trovate grazie a” Sanremo, perché sono partita da quella di Silvestri di quest’anno (che mi piace tanto, soprattutto come testo), da Ron e da Cristicchi (di cui ho scoperto alcune perle), quindi poi sono approdata al trio notevole, per me, Fabi-Gazzé-Silvestri. Gazzé non mi fa impazzire, ma insieme quei tre sono tali che ho “dovuto” uscire oggi e comprarmi il cd.

Però poi si parlava de “Il Volo” e allora sì, ho avuto una reazione allergica. Qualcuno parlava di voci da lirica… e io ho pensato a Josh Groban, perché io cerco bellezza anche nelle reazioni allergiche, e Groban ha una voce limpida, intensa, di una bellezza incredibile, e senza paragoni (pur non avendo mai cantato propriamente lirica, in senso stretto). Ne parlavo qui, dicendo di quanto forte fosse per me l’emozione di ascoltarlo.  È ancora lo stesso, anzi, se allora dicevo “a parte Sting”, oggi posso dire che mi sconvolge di più ancora, arriva a una parte di me davvero molto profonda.

Sono felice di aver trovato un negozio dove mi hanno ordinato due dei suoi ultimi tre cd. Come farsi del bene.

Intanto…

 

E naturalmente, questa cosa pazzesca… che lo ha fatto conoscere…

 

It’s not the same moon

Quanto mi piace…

 

Did you ever hear the theory of the universe?
Where every time you make a choice,
A brand new planet gets created?

Did you ever hear that theory?
Does it carry any sense?
That a choice can split the world in two,
Or is it all just too immense for you?

That they all exist in parallel,
Each one separate from the other,
And every subsequent decision,
Makes a new world then another,
And they all stretch out towards infinity,
Getting further and further away.

Now, were a man to reconsider his position,
And try to spin the world back to its original state?

It’s not a scientific proposition,
And relatively speaking…you’re late.

It’s not the same moon in the sky,
And these are different stars,
And these are different constellations,
From the ones that you’ve described.

Different rules of navigation,
Strange coordinates and lines,
A completely different zodiac,
Of unfamiliar signs.

It’s not the same moon in the sky,
And those planets are misleading,
I wouldn’t even try to take a bearing or a reading,
Just accept that things are different,
You’ve no choice but to comply,
When smarter men have failed to see,
The logic as to why.

It’s not the same moon,
It’s not the same moon,
In the sky.

Overjoyed e I Say A Little Prayer (For You)

Due canzoni che oltre ad essere secondo me meravigliose, mi hanno decisamente tirato su il morale oggi, anche perché rispecchiano molto una delle mie emozioni più forti (in positivo) 😀

Apart from thinking they’re really brilliant, these two songs made my day, not least because they reflect  so much one of my strongest emotions (a positive one, mind you) 😀